Intra-DSC2091-min squared

Milano, Villa Simonetta, via Stilicone 36  
– 25 gennaio – 1, 8, 15 febbraio 2019 –

“Classicamente Jazz, 
una diversa voce per un repertorio classico”

come cantanti e pianisti di impostazione classica possono accostarsi alla canzone jazz. 

 A cura di Enrico Intra – Maria Cristina Riva – Maurizio Carnelli –

L’epoca in cui viviamo ci sottopone quotidianamente a bombardamenti di informazioni e stimoli che possono sviluppare le nostre qualità, ma al tempo stesso creare confusione e disorientamento. Eppure vi sono significative esperienze artistiche e didattiche che rimangono ancora isolate, come ingabbiate in una prigione, dorata e rassicurante, ma pur delimitata da confini che non si osa superare.

È il caso della musica: numerosi studenti e professionisti ritengono che i diversi generi siano pianeti, galassie molto distanti tra loro, i cui abitanti parlano linguaggi reciprocamente incomprensibili.

Con il seminario Una diversa voce per un repertorio classico, destinato a cantanti e pianisti, il maestro Intra, responsabile dei Civici Corsi di Jazz e musicista noto nel panorama internazionale, mostrerà che le cose non vanno proprio in questo modo, e che tra le celebrate melodie dei grandi Gershwin, Cole Porter e moltissimi altri, e le più famose arie del melodramma italiano, la distanza non è così abissale. Non solo: pianisti e cantanti di impostazione classica possono cimentarsi con un genere diverso da quello abituale, traendone vantaggio anche nell’esecuzione del proprio repertorio.

Nel seminario Enrico Intra sarà coadiuvato dalla cantante Maria Cristina Riva, di provenienza jazzistica, e da Maurizio Carnelli, docente di vocal coaching della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado.

Enrico Intra è pianista, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra tra i più importanti nella storia del jazz europeo, ma anche organizzatore e ideatore di eventi che hanno inciso nel tessuto socioculturale italiano (come il lancio del cabaret con la fondazione dell’Intra’s Derby Club), Enrico Intra, nato a Milano nel 1935, si è affermato giovanissimo negli anni ’50 ed è stato tra i primi musicisti italiani a elaborare un concetto “europeo” di jazz. Dopo aver realizzato storici album quali Archetipo, Messa d’Oggi, Nuova Civiltà (con il sassofonista Gerry Mulligan), dalla seconda meta degli anni ’80 sta sviluppando in forme sempre nuove progetti legati al rapporto musica immagine e basati sull’improvvisazione totale. Presidente di Musica Oggi e responsabile dei Civici Corsi di Jazz di Milano, Intra è ideatore e direttore della Civica Jazz Band, protagonista di un’importante stagione al Piccolo Teatro di Milano. Ha realizzato l’innovativo metodo didattico: Improvvisazione altra? (Rugginenti editore). Sulla sua vita musicale e artistica è stato pubblicato il libro: Enrico Intra – Intramood (a cura di Maurizio Franco).

Le lezioni si svolgeranno il venerdì, dalle ore 17.00 alle 19.00 (aula 102)

Calendario

25 gennaio 
Una stessa tecnica per due stili diversi 
1 febbraio
Analisi di un possibile repertorio- confronto con un interprete di canto moderno- modalità di accompagnamento
8 febbraio 
Esercitazioni
15 febbraio
Lezione concerto

Non sono previsti test di ammissione. 
Sono ammessi uditori. 
Scadenza iscrizioni 
21 gennaio 2019

Il seminario (attivi e uditori) è gratuito per gli studenti della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado.
Iscrizioni all’indirizzo mail a.dicesare@fondazionemilano.eu
agli studenti è riconosciuto 1 credito

Costo esterni
Attivi 100 euro
Uditori 30 euro

Link Iscrizioni